Un punto di vista diverso su Firenze, la sua storia, i suoi personaggi e tutto ciò che è fiorentino

Conoscere il territorio per valorizzarlo, parlarne per amarlo

Mi chiamo Elena Riccio, sono nata a Firenze qualche decennio fa  ed ho fatto dell’amore per questa terra il mio lavoro. Questo blog nasce per parlare della storia, delle tradizioni, dell’arte e dei personaggi di Firenze, senza dimenticare un occhio al nostro cibo tradizionale. Avrà pagine in italiano ed in inglese, per soddisfare la curiosità dei nostri amici in giro per il mondo.

So che ci sono già diversi siti che parlano di questi argomenti. E alcuni di questi sono fatti molto bene: sono accattivanti dal punto di vista dei contenuti e della grafica. Io li visito spesso, talvolta con un pizzico di invidia- quella buona, beninteso. Ma ho sentito il bisogno di dire la mia per tre motivi.

Promuovere il turismo sostenibile a Firenze

Il primo è che sono una guida turistica della Provincia di Firenze che cerca di occuparsi di turismo sostenibile e un blog di questo tipo dal punto di vista della mia figura professionale mancava. Il turismo non deve essere visto solo come una forma di business: viaggiare significa crescere attraverso la conoscenza di altri luoghi, altre culture, altri punti di vista. Per città tanto visitate come Firenze però non è facile accogliere i visitatori senza rischiare di soffocare. Si può arricchire economicamente magari, ma rischia di perdere la propria dimensione autentica,  apparendo come un grande parco giochi di arte e storia. Per questo mi occupo di turismo sostenibile nella mia provincia studiando opportunità di visita nuove, fuori dalle rotte più sfruttate.  Solo se oltre ai luoghi rinomati proviamo a scoprire anche quelli “minori”, possiamo apprezzarli e si può cercare di fare la nostra parte per la loro conservazione e valorizzazione. Quindi per me essere guida turistica va ben oltre il portare a spasso dei gruppi per le strade più chic del centro. E’ il mio modo di amare questa terra e mi serve per fare la mia piccola parte a favore della sua conservazione e valorizzazione.

Raccontare il nostro patrimonio a chi è interessato a capire la nostra cultura

Quello della guida turistica è un lavoro duro, perché per farlo bene c’è bisogno di studiare sempre, dal momento che Firenze è un pozzo inesauribile di cose da scoprire. E’ un lavoro più importante di quanto si possa pensare, perché molte delle persone da tutto il mondo che toccheranno la nostra bella città avranno a che fare con me o con altre guide turistiche. Di conseguenza siamo ambasciatori della nostra cultura e della nostra storia. Dipende anche da noi l’idea che si porteranno a casa dell’Italia e di quanto essa ha da offrire. Per questo per me è importante saper trasmettere nel modo migliore i valori, la bellezza e la storia che ci contraddistinguono. Con questo blog- e con il mio lavoro-spero di riuscire a far innamorare della nostra cultura persone di tutto il mondo.

Instaurare un dialogo

Un altro motivo per cui scrivo è dialogare. Gli articoli che trovate qui sono il mio personale modo di instaurare un dialogo con chi è interessato a Firenze ed il suo territorio. Con quelli interessati perché ci vivono, ma anche con chi vive altrove e crede che Firenze abbia qualcosa da raccontare. Sono semplici da leggere: non ci troverete paroloni o frasi altisonanti, anche se magari per scriverli ho fatto settimane di ricerche su autorevoli tomi. Proprio perché sono guida turistica, sono abituata a raccontare la storia a chi vive in luoghi dove il medioevo non è mai esistito, a chi magari non ne sa nulla del Rinascimento. Bisogna partire da elementi comuni per capirsi. Per fortuna non serve una laurea per riuscire ad emozionarsi davanti ad un quadro o sentire quanto è buona la nostra ribollita.

Sono gradite domande  e richieste sui temi da trattare, che potete inviare all’indirizzo mail info@loveflorence.eu

Se volete saperne di più sul mio lavoro di guida turistica andate sul sito www.loveflorence.eu

RITRATTO

Annunci